Phonocut e i vinili home-made

I cari vecchi strumenti che tutti fino a qualche anno fa utilizzavamo per ascoltare la musica, sono ormai finiti nel dimenticatoio: cassette, nastri, e ormai persino i cd. Ma i vinili no, sono stati intelligentemente riportati alla luce dai creatori di Phonocut, un fantastico strumento che ci permetterebbe (addirittura) di inciderli. E, a sentire i creatori, è facilissimo da utilizzare.

Nato per farci riassaporare quell’effetto di note rigate e “reali” che le casse musicali moderne non riusciranno mai a riprodurre, questo strumento altamente somigliante ad un giradischi è stato inventato da una joint venture di imprenditori del web, designer e inventori svizzeri e austriaci per riportare nelle nostre case i suoni di un tempo.

Secondo i suoi inventori, Phonocut sarebbe a portata di chiunque. Basterebbe accenderlo, collegarlo ad una sorgente sonora e premere un tasto: tutto ciò che sentiamo da quel momento viene riprodotto in tempo reale, fino a quando non termina, dopo di che la magia è stata compiuta. Ed ecco che il nostro nuovo vinile è pronto per essere riascoltato, incorniciato o collezionato.

Phonocut porta alla luce anni e anni di appassionanti suoni dal sapore analogico, ma ha l’incredibile pregio di riuscire a custodire dentro di sé tutta la tecnologia odierna.

Collegandosi tramite app, infatti, è possibile (oltre a controllarlo) anche stabilire l’ordine in cui si vogliono incidere le tracce.

Tanto lavoro dietro ad uno strumento, che però va a giustificare il costo abbastanza oneroso: si parla di un prezzo di vendita di mille euro.
A breve partirà la prevendita su Kickstarter, dove saranno resi disponibili quantità limitatissime. Illimitato sarà, invece, il tempo di attesa: il prodotto non verrà spedito prima della fine del 2020.

Restano dubbi sul successo del progetto e su quella che potrà essere la qualità di registrazione, ma non è da escludere che altre realtà provino a seguire le orme di Phonocut, com’è già successo in altri ambiti non molto tempo fa (basti pensare alle stampanti 3D).

Tutti pronti al ritorno del vinile?

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Apri la chat
1
Contattaci su Whatsapp💬
Ciao!👋
Come possiamo aiutarti?