DreamLab: dormi e contribuirai alla ricerca sul cancro

La Citizen-science è la nuova frontiera della ricerca che punta a coinvolgere i cittadini e renderli partecipi dei processi di lavoro.

Ebbene sì, una delle ultime novità in campo tecnologico è proprio questa. Da oggi sarà possibile contribuire alla ricerca sfruttando la potenza di calcolo dei nostri smartphone nei “tempi morti”, basterà semplicemente mettere in carica il dispositivo prima di andare a dormire e l’applicazione DreamLab farà il resto.

Sviluppata da Fondazione Vodafone Italia con AIRC (la fondazione per ricerca sul cancro), questa applicazione eseguirà delle analisi statistiche sulle sequenze del genoma, verranno scaricati piccoli pacchetti di dati, elaborati e rispediti ai ricercatori che seguono il progetto Genoma in 3D. In questo modo si otterrà un’accurata mappa tridimensionale del DNA cellulare per cercare cure, in questo caso specifico, per il tumore al seno.

Il vero scopo dell’iniziativa è “alleggerire” il lavoro dei computer dei laboratori di ricerca, si stima che con un migliaio di smartphone collegati per 6 ore a notte il tempo di calcolo necessario si ridurrebbe di una trentina di volte.

L’applicazione è gratuita (disponibile sia per Android che per iPhone ) e si può anche stabilire il consumo di dati da riservarle, inoltre, se si è clienti Vodafone, il traffico dati effettuato dall’applicazione sarà gratuito.

Scarica l’app e comincia a fare la tua parte nella ricerca.

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Apri la chat
1
Contattaci su Whatsapp💬
Ciao!👋
Come possiamo aiutarti?